contact us

Interested In Joining The Biomimicry Switzerland Network?

Are you interested in volunteering opportunities? 

Please Fill Out The Form. 

Name
Name
Reasons for contacting Biomimicry Switzerland *

64 Weiherweg
Basel, BS, 4054
Switzerland

78-744-69-28

As a regional network of Biomimicry 3.8, Biomimicry Switzerland empowers Swiss educators, businesses and policymakers to sustainably emulate nature's 3.8 billion years of design strategies for human innovation and problem solving.

This process of consulting life’s genius utilises a clear, proven design methodology and effective implementation tools, developed by Biomimicry 3.8 over more than a decade of work with a broad range of stakeholders.  

As a regional network of Biomimicry 3.8, our mission is to empower Switzerland to sustainably emulate nature’s 3.8 billion years of elegant design strategies.  We work with policymakers, business, investors, educators, engineers, architects, designers, and other innovators to translate nature’s genius for the design of products, processes and systems that create conditions conducive to life.

Biomimicry Switzerland is dedicated to reconnecting people with nature, and human systems with natural systems.  Our vision is a high-tech economy that is also an extension of ecology, where human and natural system designs flow seamlessly together. 

Our team offers education and consulting on how natural systems can provide insights into solving systematic sustainability challenges through the emergence of new business models and financial instruments.  We perform economic and financial research, in-depth market analysis, and strategic consulting to entrepreneurs, investors, scientists and policy leaders to help accelerate the commercialisation of biomimetic innovations.  We also develop collaborative partnerships and services to support interdisciplinary exchange and dialogue across industry sectors and regional borders.

Keywords:

Nature, ecology, connections, biomimicry, biomimetic, bionics, innovation, commercialization, finance, impact investments, design, sustainability, education, entrepreneurs, innovators, network, crowd funding, collaboration, expertise, science, biology, engineering, clean technology, analysis, financial analysis, biomimics, workshops, design challenge, teaching, financial instruments, rating systems, financial architecture, 3D printing, additive manufacturing, material science, scientific expertise, consulting, client relationships, creativity

 

shutterstock_152309993.jpg

Team di gestione

Jacques.E.Chirazi.JPG

Jacques Chirazi

Certified Biomimicry Professional
Fondatore e Partner di Gestione

Jacques Edouard Chirazi, Certified Biomimicry Professional ha diretto il Programma di Tecnologia Pulita nella città di San Diego in California dal 2007. Il suo obiettivo è produrre crescita economica favorendo la sostenibilità. Una recente iniziativa è quella di unire biomimetica e tecnologia pulita. Jacques sviluppa e sostiene un gruppo di tecnologie pulite a San Diego. Da pensatore critico, impegnato nell’analisi di programmi e politiche complessi, impiega le sue salde abilità comunicative nel collaborare con una trasversale gamma di gruppi pubblici, provati, e del settore no-profit. Animato dalla passione di conoscere il mondo naturale e capire come la natura possa cambiare l’ambiente lavorativo, il suo obbiettivo nel lungo termine è la creazione di nuovi modelli imprenditoriali e strumenti finanziari per favorire la commercializzazione di soluzioni biomimetiche. Jacques è stato per sei anni Senior Project Manager presso Bainbridge Inc., una società di consulenza per la gestione strategica, che fornisce servizi di consulenza per società della Fortune 500. Attualmente, tiene corsi di sostenibilità e tecnologia pulita per gli studenti di economia dell’Università della California a San Diego, e presso l’Università statale di San Diego. Ha conseguito un master in politica ambientale internazionale presso l’Istituto superiore di relazioni internazionali e studi del Pacifico, ed una laurea di primo livello presso l’Università statale di San Diego. Jacques è infine un responsabile certificato dell’energia (C.E.M.), professionista dell’energia rinnovabile (R.E.P.) e LEED-GA.

 


Jamie Brown

Certified Biomimicry Specialist
Partner di Gestione
Sviluppo Sostenibile e Architetto di Credito Comunitario

Jamie vive a Basilea, in Svizzera, ed è esperta in sviluppo sostenibile, crediti della comunità e biomimetica; è specializzata in architettura finanziaria rigenerativa, ovvero l’applicazione della biomimetica a modello del sistema finanziario. Il modello biologico è in grado di informare l’architettura finanziaria a tutti i livelli, dai crediti della comunità alla politica finanziaria globale. Jamie illustra i modi in cui la natura modellerebbe un sistema finanziario, e collabora con la rete globale di biomimetica per tradurre queste lezioni in pratica (link). Gestisce il segretariato del gruppo di lavoro sui bio-crediti e amministra il primo prototipo biomimetico di istituto creditizio bio-ispirato, la Rete di Scambio Biomimetica (BXN).

Nel 1999 ha ricevuto il medaglione della presidenza degli Stati Uniti dal presidente Bill Clinton. Jamie ha conseguito la laurea magistrale con menzione di merito in Gestione dello Sviluppo presso la London School of Economics, dove ha difeso la tesi su “The Root of All Money”. Jamie è stata fondatrice e a capo dell’Alleanza per il finanziamento dell’energia sostenibile del segretariato dell’UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente), il primo organo convocato nel sistema internazionale per le agenzie di finanza pubblica nel settore delle energie pulite, secondo un modello imprenditoriale di prestazioni a pagamento.

Questo è stato sviluppato partendo da BASE, un centro di collaborazione no-profit dell’UNEP con sede a Basilea. Jamie è autrice delle principali pubblicazioni strategiche per l’UNEP, l’Agenzia Internazionale per l’Energia Rinnovabile (IRENE), il Governo Federale Tedesco (GIZ) sulla finanza pubblica per l’energia sostenibile, con particolare attenzione ai paesi in via di sviluppo. Le sue prime esperienze lavorative sono state con l’Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale (USAID) in Nicaragua, in tema di risanamento dell’impatto ambientale dell’Uragano Mitch, e in Colombia a proposito di governo locale e costruzione della democrazia; si è occupata di sviluppo economico per l’Ufficio del Sindaco di New Orleans, durante il mandato di Ray Nagin. Jamie ha vissuto per oltre dieci anni in paesi in via di sviluppo – soprattutto in Kenya, Honduras e Guatemala. Appena prima del suo arrivo in Svizzera, lavorava per investimenti di private equity per l’infrastruttura sanitaria PFI nel regno Unito. Il suo sito è: www.consciousevolution.ch

 


Patrick2.jpeg

Patrick Baumann

Certified Biomimicry Specialist
Partner di Gestione
Imprenditore e Ingegnere

Patrick è fondatore e proprietario della società di ingegneria meccanica Baumann Maschinenba, ed è un Certified Biomimicry Specialist. Per lui è molto importante prestare attenzione alle nostre risorse, e assumerci le responsabilità per il modo in cui produciamo i beni e rendiamo i prodotti più efficienti. Uno dei suoi obbiettivi è quello di importare meccanismi, processi e sistemi che troviamo in natura, nel design e nel processo di manifattura di prodotti di ogni giorno, al fine di renderli più sostenibili. In qualità di ingegnere meccanico con un master conseguito presso la ETH a Zurigo in Svizzera,

Patrick vanta 20 anni di esperienza in progettazione industriale e gestione di progetti in tecnologia tessile, trasporto di veicoli e design di vagoni dei treni, tomografia informatica industriale e automazione di processi manifatturieri. In veste di batterista, ha conseguito il diploma Accademia Musicale di Los Angeles.


darja.jpg

Darja Dubravcic, PhD

Partner di Gestione e Chief Biologist

Bioispirati Progetti Coordinatore - Liaison EPFL

Darja è una biologa appassionata, con l’ambizione di creare connessioni tra biologia, tecnologia, economia e scienze sociali. Dal 2015, coordina tutti i progetti di biomimetica e bio-ispirati presso l’EFL (bioinspired.epfl.ch). Tra questi, l’elaborazione di progetti educativi e corsi per studenti, la valorizzazione e sviluppo di progetti di ricerca e l’avviamento di connessioni tra ricerca e industria nel campo delle innovazioni bio- ispirate.

La sua attività di ricerca si concentra sui comportamenti sociali nei microorganismi, nei quali Darja studia le problematiche della competizione all’interno di un gruppo sociale, e il conflitto di interessi individuali su quelli del gruppo. Un secondo fulcro della sua ricerca è l’adattamento della natura agli ambienti in continua e imprevedibile trasformazione. Le somiglianze tra i problemi che si presentano nel mondo della natura e quello degli affari sono stati riconosciuti dalla banca d’investimenti internazionale AXA, che ha finanziato la sua ricerca (Fondo di Ricerca AXA).

Darja ha una passione per la scienza della creatività, che mette in pratica in qualunque cosa su cui lavori; è una professionista Bio-TRIZ certificata, associando tecniche di creatività ad un approccio biomimetico. Combinando biologia, fisica e matematica ha ottenuto un Dottorato in Approcci interdisciplinari alla Biologia Evoluzionaria (Università Descartes di Parigi). Ha anche conseguito un master in Biologia Molecolare (Università di Zagabria, Croazia) e in Approcci Interdisciplinari alle Scienze della Vita (Università Descartes di Parigi).


Camille Fong

Ingegnere Ambientale e Associato Biomimicry

Camille è una pensatrice creativa e ama diffondere la sua passione per la Biomimetica nel mondo, suscitando l’interesse delle persone verso questo approccio innovativo. Ha sviluppato la sua passione per la biomimetica nel 2013 a Berlino, dove ha fatto parte di Biomimetica Germania. Poi è tornata a Montreal per completare i suoi studi in ingegneria ambientale presso l’Università McGill, con particolare interesse in questa nuova disciplina. Camille ha tradotto questa esperienza di apprendimento in pratica, partecipando alla competizione studentesca di progettazione biomimetica del 2013-2014 organizzata dal Biomimicry Institute 3.8. Raggiunto il primo posto col suo team interdisciplinare Dédale, e col supporto dell’Istituto di Biomimetica del Québec,  ha avuto la possibilità di presentare il progetto vincente, un modello di nave da carico biomimetica con aria di zavorra, al Summit di Biomimetica Europa – Innovazione e Finanza, tenutosi a Zurigo nel 2014. La sua volontà di contribuire nel campo della biomimetica l’ha portata a diventare Biomimicry Associate presso Biomimicry Switzerland. Insieme ad altri colleghi, Camille ha organizzato presso l’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Losanna una competizione per studenti sulla biomimetica, per spingerli a reperire soluzioni tra gli strumenti offerti dalla natura. Hanno fatto seguito alcune sorprendenti soluzioni bio-ispirate, come l’imitazione della morfologia  delle setae del granchio, inserite in sensori tattili di robot. Nel 2016, Camille è stata invitata ed è intervenuta durante il Thoughts For Food Summit a Zurigo, e l’Economy, People and Planet a Copenaghen. Si è poi spostata a Shanghai per affinare le sue abilità in relazioni internazionali, specialmente nel settore delle tecnologie pulite, dirigendo collaborazioni d’impatto intorno al mondo. Qui, ha anche avuto la possibilità di esplorare il contesto asiatico in tema di sostenibilità ed innovazione. In una prospettiva globale, Camille ambisce a trovare un approccio olistico alle sfide della società odierna, integrando il pensiero biomimetico nella forma mentis e nei metodi di risoluzione dei problemi propri dell’ingegneria. Ovunque lei si trovi, continua ad ispirare le persone ad imparare dal genio della Natura ed a contribuire allo sviluppo del percorso verso una società più resiliente e sostenibile.


Sylvie Rockel

Project Manager Biodiversità ei Servizi Ecosistemici nei Territori di Oltremare Europeo (BEST) e Associato Biomimicry

Sylvie è bioingegnere qualificato, con esperienza internazionale in ricerca interdisciplinare in diversi settori e gestione di progetti. Dopo aver conseguito un master in ingegneria dei bioprocessi e un Dottorato in bioingegneria molecolare, ha ottenuto un certificato di gestione di progetti di sviluppo, col fine di applicare le sue abilità e conoscenze tecniche e scientifiche nel contesto dello sviluppo sostenibile. Poiché appassionata di immersioni, negli anni ha acquisito anche una profonda conoscenza della conservazione dell’ambiente marino, protezione della barriera corallina e detriti marini. Al momento, Sylvie lavora presso l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) come responsabile di progetto, dove coordina le attività di conservazione della biodiversità nei territori europei d’oltremare, con attenzione per l’identificazione di strategie di investimento sostenibile in queste regioni, data la loro collocazione peculiare e lo specifico ecosistema. Affascinata dalle meraviglie della natura, Sylvie spera in ultima istanza di contribuire a soluzioni sostenibili per problematiche soprattutto afferenti il mondo in via di sviluppo, attuando un approccio biomimetico attraverso una combinazione di tecnologia, scienza e conservazione. Sylvie è convinta che l’introduzione su scala globale di idee e princìpi della biomimetica, nella carriera degli studenti dal suo inizio, sia cruciale per indirizzare le generazioni future a pensare allo sviluppo sostenibile, piuttosto che alla mera crescita economica, come indicatore del miglioramento della qualità della vita.


PiusLeuba Dit Galland

Architetto Praticante, Designer e Consulente di Sostenibilità. 

Pius insegna Progettazione Ambientale presso l’Università di Tongji a Shanghai, la Scuola di Design e Innovazione (D&I). Da oltre dieci anni, conduce ricerche e insegna nel campo della sostenibilità dell’ambiente umano. Al momento, i suoi interessi sono l’ecologia urbana, la progettazione specifica, i materiali biomimetici sostenibili, progetti di sviluppo rurale e mobilità sostenibile. Pius è direttore del laboratorio di progettazione biomimetica (BiDl: http://bidl.tongji.edu.cn/) presso la D&I e ha contribuito alla creazione della Rete Biomimetica Regionale Cinese (BCN).


Tonya Müller, PhD

Ingegneria Meccanica e Associato Biomimicry

Tonya ha conseguito una laurea magistrale in Ingegneria Meccanica presso l’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia (ETH) di Zurigo, concentrandosi su energie rinnovabili e micro-robotica. Ha acquisito competenze ingegneristiche partecipando a progetti tecnicamente differenti, comprendenti studi di termica, dinamica dei fluidi, elettricità e dei materiali, presso sedi come la ETH di Zurigo, l’Istituto Paul Scherrer, l’Istituto di Ricerca del Texas e l’Impulso Solare. Seguendo la sua passione per la tecnologia bio- ispirata e per l’aviazione, ha ultimato un Dottorato di ricerca presso il Dipartimento di Zoologia dell’Università di Oxford. Qui, ha studiato i meccanismi neurali degli insetti volanti al fine di sviluppare soluzioni bio-ispirate per la tecnologia dei sensori e per il controllo del volo in sistemi autonomi. Tonya ha la passione di applicare le sue competenze di ingegneria e biologia per lo sviluppo di prodotti e processi tecnici innovativi. In particolare, si interessa di strutture biologiche, materiali, sensori e attivatori con una applicazione potenziale nell’industria aerospaziale e nel settore sanitario.

Se la natura non fosse bella, non meriterebbe di esser conosciuta, e se la natura non meritasse ciò, nemmeno varrebbe la pena di vivere la vita.
— Henri Poincare